View Single Post
Old 10-11-2012, 17:21   #962
acm55
Rossonero
 
acm55's Avatar
 
Join Date: Jun 2010
Location: Milano
Default

"Domani affrontiamo una squadra che sta facendo dei risultati oltre a giocare discretamente bene. Ha una buona squadra con buoni giocatori a livello singolo. Domani sarÃ* una partita difficile come contro il Chievo, ma dobbiamo continuare a vincere per fare punti e risalire questa classifica. Abbiamo avuto un po’ di giorni per recuperare, con giocatori come Boateng, Robinho e Ambrosini che stanno ritrovando la condizione. La squadra mi sembra che stia molto bene fisicamente, finiamo le partite in crescendo, quindi domani dobbiamo essere pronti a fare una gara con testa, ma con grande intensitÃ*. Bisogna avere molto rispetto per la Fiorentina perché in fase difensiva ha giocatori molto aggressivi, con esterni veloci che hanno anche un buon piede. Non dobbiamo farci prendere dalla frenesia e giocare da squadra che sa quello che vuole. Io sono arrivato al Milan due anni fa e più che arrivare una volta primo e una volta secondo non potevo fare, abbiamo vinto una Supercoppa, avevo una grande squadra a disposizione. Quest’anno con tutti i cambiamenti che ci sono stati era impensabile essere in testa nei primi due mesi. Ho iniziato questa stagione con entusiasmo. Quest’anno la squadra sta crescendo, possiamo fare una grande annata con gli obiettivi tutti aperti. Credo che questa squadra abbia delle ottime qualitÃ* e che i ragazzi più giovani debbano crescere. Martedì siamo stati l’unica squadra europea ad avere in campo quattro ragazzi tra il ‘90 e il ‘92. L’ambizione della squadra, della societÃ* e mia è di riagganciarci alle posizioni che si addicono al Milan."

"De Sciglio, Constant e Bonera giocheranno, credo che giocherÃ* Mexes, Montolivo giocherÃ*, ho il dubbio Ambrosini-De Jong, anche se Nocerino ha fatto molto bene a Palermo; davanti ho il dubbio Pato-Pazzini, con Pato in vantaggio. El Shaarawy devo valutarlo perché ha ancora un dolorino al ginocchio. Boateng è in crescita ed è probabile che domani parta titolare. Bojan ha giocato tre partite importanti una dopo l’altra, sempre con grande intensitÃ*. Non possiamo permetterci di giocare sottoritmo, quindi anche chi entra a gara in corso deve tenere alto il ritmo della gara. Nocerino, cambiando sistema di gioco ritorna un pochino alle origini, tornando nella coppia mediana davanti alla difesa e lo sta facendo bene, sono contento. Ho dovuto cambiare sistema di gioco e di conseguenza sono cambiati i giocatori davanti ed all’inizio le cose non funzionavano bene. Il calcio a volte inganna. A Malaga abbiamo fatto una buona partita con il 3-4-3 e con un altro risultato magari si sarebbe parlato di una grande trovata. In questo momento la squadra ha un suo equilibrio. Dobbiamo fare risultati e risalire la classifica. Quello che abbiamo passato negli ultimi due mesi deve servirci a tenere alta la tensione."

"Credo che la Fiorentina quando è partita per il ritiro aveva a disposizione questa rosa. Noi quando siamo partiti non avevamo la stessa rosa che abbiamo ora. Sono andati via dei giocatori e sono arrivati giocatori con caratteristiche completamente diverse, ma faccio i complimenti a questi ragazzi, perché pur giocando ogni tre giorni sono in crescita e possiamo fare una grande annata e di questo sono convinto. Noi dobbiamo essere concentrati su quello che dobbiamo fare e sono convinto che la squadra si riprenderÃ* in classifica. Credo che la crescita di Pato, sia dal punto di vista fisico che tecnico si veda. Più gioca, più fa gol, più trova autostima in se stesso. In questo momento bisogna parlare poco, pensare a lavorare e cercare di fare dei risultati. Dobbiamo migliorare e in questo momento qui bisogna porsi degli obiettivi più piccoli. In questo momento dobbiamo pensare al quarto quinto e sesto posto, poi una volta arrivati li potremo porci degli altri obiettivi. Il Milan sta facendo delle buone partite, sta giocando bene nel mio primo biennio al Milan e credo stia crescendo e migliorando, poi tutto è collegato ai risultati che fanno cambiare giustamente le opinioni. Domani cercheremo di preparare al meglio tutte le situazioni. Domani dovremo fare ancora più attenzione sui calci da fermo. Montolivo è cresciuto molto anche sul piano della personalitÃ*. Quando in una squadra giocano bene quelli che sanno giocare a calcio è più facile che la squadra giochi bene."

www.acmilan.com
acm55 is offline   Reply With Quote